ANPI Cinisello Balsamo

Domenica 30 settembre 2018

gita sociale a Varallo, Quarona e Borgosesia

la nostra sezione organizza, con l’apporto storico delle sezione ANPI locali, la gita sociale nei luoghi dove cominciò la lotta di Liberazione in Alta Valsesia.

PER NON DIMENTICARE

il partigiano Pietro Meroni fucilato insieme a Gaudenzio Cerini e Pietro Filippa a Borgosesia l’11 aprile 1944 e tutti coloro che sacrificarono la propria vita per la nostra libertà

Marcia Perugia-Assisi 2018

 TU PUOI CAMBIARE LE COSA

PROGRAMMA:
Partenza: sabato 6 ottobre alle ore 24.00 da via Pellettier, Monza 

Arrivo a Perugia previsto intorno alle ore 7.00 – 7.30 
Ritorno: domenica 7 ottobre alle ore 16.30. 
Arrivo previsto a Monza alle 23.30 

Il corteo si snoda da Perugia ad Assisi per un percorso di circa 25 Km. 
Percorso: i partecipanti potranno scegliere tra i seguenti percorsi: 

  • Km 25 (percorso completo) Perugia – Assisi.
  • Km 11 (percorso medio) Perugia – Ponte San Giovanni, Santa Maria degli Angeli – Assisi. (Il tratto tra Ponte San Giovanni e Santa Maria degli Angeli può essere percorso in treno) .
  • Km 4 (percorso corto) S. Maria degli Angeli – Assisi. (Si può scendere dal bus a Santa Maria degli Angeli e proseguire a piedi fino alla rocca dove si concluderà la marcia) 

 verrà messo a disposizione  un Pullman per la trasferta – contattare Il Comitato Provinciale ANPI Monza e Brianza

Quota di partecipazione: ragazzi fino a 18 anni € 10,00 – adulti: € 20,00 (€ 15,00 per i tesserati ANPI) 
Informazioni e prenotazioni (entro il 3 ottobre)i info@anpimonzabrianza.it Patrizia 3499473062 – Fulvio 3479773599

Marcia Perugia-Assisi 2018 – VAI AL SITO
vedi la locandina

MILANO, 75° ANNIVERSARIO DELL’8 SETTEMBRE 1943

Noi siamo tra quelli che considerano l’8 settembre 1943 una data importante, da ricordare per i suoi aspetti dolorosi, rappresentati dall’inizio della deportazione politica, operaia e della Shoah sul territorio italiano, ma anche per aver consacrato la fine di una fase storica altamente deprecabile, rappresentando, al tempo stesso, l’inizio del riscatto e della Resistenza armata contro il nazifascismo.

ANPI Lombardia

Nella ricorrenza dell’anniversario si svolgerà la seguente iniziativa

SABATO 8 SETTEMBRE 2018

Casa della Memoria di Milano via Confalonieri 14

giornata di studio

8 settembre 1943: INIZIA LA RESISTENZA contro l’occupazione tedesca e il traditore fascista

Dopo venti anni di regime fascista, con un paese distrutto, dopo l’armistizio due Italie si trovarono a confronto. Una parte vide negli eventi il tragico inabissarsi della Patria, l’altra un’occasione di riscatto e redenzione, della quale rendersi degni.

Dalle 14.00 alle 16.30 proiezioni NON STOP.

Abbiamo scelto per motivi di tempo solo alcuni titoli scelti dalle migliaia di documentari storici dell’archivio audiovisivo dell’ANPI Provinciale di Milano. E non tutti saranno proiettati integralmente. Rimane comunque la possibilità di consultarli gratuitamente in qualsiasi momento presso la Casa della Memoria.

Dalle ore 16.30 intervento dello storico LUIGI GANAPINI.

A seguire intervento musicale di ROBERTA PESTALOZZA, musicista e docente.
Alle 18.00 intervento di chiusura di ROBERTO CENATI presidente ANPI Milano.

7a camminata partigiana
Il percorso scelto per questa occasione si svolgerà nella splendida Val Mastallone.

Partiremo dalla frazione di S. Maria di Fobello località La Gazza, dove termina la strada asfaltata, da qui prenderemo il sentiero n°517 per risalire il torrente Mastallone attraversando l’Alpe Catolino e l’Alpe Addiaccio Grasso fino ad arrivare all’Alpe Baranca, da qui saliremo all’Alpe Selle passando per il bellissimo Lago Baranca, e andremo a visitare i resti di villa Aprilia, proprietà della famiglia Lancia, constatando lo scempio attuato dai fascisti nell’aprile del’44… continua… 

Camminate partigiane 2018

Cronologia degli scioperi 1943-1945

All’origine del database Cronologia degli scioperi 1943-1945 vi fu l’idea di accompagnare i testi dell’“Annale” 2015 della Fondazione Di Vittorio (poi pubblicato con il titolo di Operai, fabbrica, Resistenza: conflitto e potere nel triangolo industriale (1943-1945) – Roma, Ediesse, 2017) con una ricca Appendice dedicata alle cronologie degli scioperi avvenuti nel triangolo industriale durante la Resistenza: un’idea nata nel momento in cui apparve evidente che la ricerca stava facendo emergere una densità inattesa di agitazioni e scioperi, notevolmente superiore ai dati conosciuti. Una prima verifica confermava infatti i limiti delle cronologie sul tema fin qui pubblicate a margine di singoli studi (con la sola eccezione, forse, di quella riportata nel volume del 1969 curato dal gruppo di ricerca dell’Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia – ora Istituto Nazionale “Ferruccio Parri” – dedicata ai 45 giorni). Apparve anche evidente che colmare le lacune comportava un supplemento di ricerca piuttosto impegnativo… continua…

COORDINAMENTO DELLE STAFFETTE PODISTICHE 2 AGOSTO 1980 IN COLLABORAZIONE CON ANPI MONZA E BRIANZA ORGANIZZA LA STAFFETTA DA VILLASANTA A MILANO PASSANDO PER MONZA, CINISELLO BALSAMO, SESTO SAN GIOVANNI

Per non dimenticare

la strage alla Stazione di Bologna del 2 agosto 1980 – contro i vecchi e nuovi fascismi

Villasanta/Cinisello Balsamo/Milano/Brescia/Bologna 

LUNEDÌ 30 LUGLIO 2018 partirà da Villasanta la staffetta della memoria che giungerà a Bologna il 2 agosto. 

Vi chiediamo una numerosa presenza alle soste:

ore 11.50 Cinisello Balsamo – Palazzo comunale – piazza Confalonieri: Omaggio alle lapidi dei Martiri della Resistenza e della Deportazione

ore 12.35 Parco Nord: Omaggio al Monumento al Deportato

LA STORIA

Milano Piazza Fontana 12 dicembre 1969: 17 morti, 88 feriti; Brescia Piazza della Loggia 28 maggio 1978: 8 morti, 102 feriti; Stazione di Bologna 2 agosto 1980: 85 morti, 200 feriti. La “strategia della tensione”, ordita da pezzi dello Stato con organizzazioni della destra eversiva, segnò drammaticamente quegli anni in una scia di sangue e di dolore inimmaginabile in un Paese che con la Resistenza si era affrancato dalla dittatura nazifascista e dalla guerra. L’obiettivo era insediare un governo autoritario per frenare le lotte di lavoratori e studenti, le conquiste sindacali, l’applicazione della Costituzione. Per tutto questo dolore non c’è ancora giustizia. Non dobbiamo dimenticare la nostra storia, non dobbiamo smettere di chiedere verità e giustizia, sempre.

Il futuro corre sulle gambe della memoria!

Per approfondire:

https://www.stragi.it/
http://www.patriaindipendente.it/persone-e-luoghi/servizi/la-lunga-scia-di-sangue-delle-stragi-nere/
https://it.wikipedia.org/wiki/Strategia_della_tensione_in_Italia

 

 

Annunci