ANPI Cinisello Balsamo

DIFENDIAMO LA NOSTRA CITTÀ, NO AL FASCISMO!

APPELLO

ALLA CITTADINANZA E A TUTTE LE REALTÀ DEMOCRATICHE E ANTIFASCISTE

Cinisello Balsamo ha pagato un prezzo altissimo alla dittatura fascista in termini di vite umane, di deportati morti nei campi di sterminio e di danni materiali.

La memoria di quei terribili anni rischia di smarrirsi se non viene continuamente coltivata e tradotta in consapevolezza capace di leggere il presente e immaginare il futuro.

Questo vale soprattutto oggi, tempo in cui la memoria collettiva è stata demolita a colpi di banalizzazioni e frettolose “riconciliazioni” e i fascismi vengono rilegittimati, trovano nuovi spazi e, soprattutto, non vengono più contrastati.

In Italia, come in altri Paesi europei, operano da anni, con diverse denominazioni, organizzazioni di ispirazione neofascista e neonazista che specie in questo ultimo periodo hanno moltiplicato la loro presenza non solo attraverso attività di propaganda, ma anche ricorrendo a intimidazioni, minacce, violenze, atti vandalici e di razzismo.

Per ricordare l’impegno di tutti coloro che hanno combattuto per la libertà e la democrazia, nel rispetto della XII Disposizione Finale della Costituzione Italiana che afferma “È vietata la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista” e delle leggi Scelba e Mancino che puniscono ogni forma di fascismo e razzismo

l’ANPI chiede

alla Sindaca:

– di ribadire l’impegno antifascista e antirazzista della città di Cinisello Balsamo e delle sue Istituzioni;

alle Istituzioni locali:

– di pretendere il rispetto della legalità democratica di fronte a organizzazioni che violano la Costituzione, professando e/o praticando comportamenti fascisti, razzisti e omofobi;

– di promuovere l’adozione di strumenti che non consentano la concessione di spazi comuni e suolo pubblico ad organizzazioni di ispirazione nazifascista;

alle Istituzioni regionali e nazionali:

– di attivarsi contro le organizzazioni nazifasciste, che a volte agiscono sotto mentite spoglie, sciogliendole in quanto contrarie al dettato costituzionale.

Siamo certi che le cittadine e i cittadini di Cinisello Balsamo sapranno dare la migliore dimostrazione di consapevolezza e di intelligenza mantenendo la nostra città immune da queste manifestazioni.

Per riaffermare l’impegno a sostegno della democrazia, dell’accoglienza, della dignità di tutte le persone, l’ANPI cinisellese invita le Istituzioni, le realtà associative e i singoli cittadini ad aderire all’appello inviando una mail a: anpicinisello@libero.it

DIFENDIAMO LA NOSTRA CITTÀ, NO AL FASCISMO!

ORA E SEMPRE RESISTENZA

Cinisello Balsamo, 13 gennaio 2018

scarica l’appello

“MAI PIÙ FASCISMI”

Appello nazionale di Associazioni, Sindacati, Partiti, Movimenti democratici

“MAI PIÙ FASCISMI”

Appello a tutte le Istituzioni democratiche

Noi, cittadine e cittadini democratici, lanciamo questo appello alle Istituzioni repubblicane.

Attenzione: qui ed ora c’è una minaccia per la democrazia.

Si stanno moltiplicando nel nostro Paese sotto varie sigle organizzazioni neofasciste o neonaziste presenti in modo crescente nella realtà sociale e sul web. Esse diffondono i virus della violenza, della discriminazione, dell’odio verso chi bollano come diverso, del razzismo e della xenofobia, a ottant’anni da uno dei provvedimenti più odiosi del fascismo: la promulgazione delle leggi razziali.

Fenomeni analoghi stanno avvenendo nel mondo e in Europa, in particolare nell’est, e si manifestano specialmente attraverso risorgenti chiusure nazionalistiche e xenofobe, con cortei e iniziative di stampo oscurantista o nazista, come recentemente avvenuto a Varsavia, persino con atti di repressione e di persecuzione verso le opposizioni.

Per questo, uniti, vogliamo dare una risposta umana a tali idee disumane affermando un’altra visione delle realtà che metta al centro il valore della persona, della vita, della solidarietà, della democrazia come strumento di partecipazione e di riscatto sociale.

Per questo, uniti, sollecitiamo ogni potere pubblico e privato a promuovere una nuova stagione di giustizia sociale contrastando il degrado, l’abbandono e la povertà che sono oggi il brodo di coltura che alimenta tutti i neofascismi.

3 gennaio 2018

ACLI – ANED – ANPI – ANPPIA – ARCI – ARS – ARTICOLO 21 – CGIL – CISL – COMITATI DOSSETTI – COORDINAMENTO DEMOCRAZIA COSTITUZIONALE – FIAP – FIVL – ISTITUTO ALCIDE CERVI – L’ALTRA EUROPA CON TSIPRAS – LIBERA – LIBERI E UGUALI – LIBERTA’ E GIUSTIZIA – PCI – PD – PRC – UIL – UISP

L’INATTUAZIONE DELLA COSTITUZIONE IN TEMA DI LEGALITÀ ED ETICA

Martedì 9 gennaio 2018, a Milano, dalle ore 15,00 alle 18,00, presso Palazzo Isimbardi – Sala Affreschi, via Vivaio 1, il sesto ed ultimo dei sei seminari promossi dall’ANPI nazionale sul tema “La Costituzione meno attuata del mondo”.

Saluti

  • Roberto Cenati – Presidente ANPI provinciale di Milano
  • Arianna Censi – Vice Sindaca Città Metropolitana di Milano

Relazione

Prof. Carlo Smuraglia – Presidente emerito ANPI

Interverranno

  • Prof. Nando Della Chiesa – Università degli studi di Milano
  • Prof. Gherardo Colombo – già Magistrato
  • Prof. Adriano Pessina – Università del Sacro Cuore di Milano
  • Interventi dei partecipanti

Considerazioni conclusive di Carlo Smuraglia

PROGRAMMA

SOVRANITÀ NAZIONALE E COMUNITÀ INTERNAZIONALE NELLA COSTITUZIONE ITALIANA

DOMODOSSOLA – Teatro Galletti – Piazza Mercato – Venerdì 12 gennaio 2018

ANPI Provincia del Verbano Cusio Ossola, Associazione Casa della Resistenza, Istituto Storico della Resistenza e della Società Contemporanea nel Novarese e nel VCO “P. Fornara”, Comitato della Regione Piemonte per l’affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione Repubblicana con la Città di Domodossola organizzano, in occasione del 70° anniversario della promulgazione della Costituzione Repubblicana, il convegno: SOVRANITÀ NAZIONALE E COMUNITÀ INTERNAZIONALE NELLA COSTITUZIONE ITALIANA

PROGRAMMA CONVEGNO

Annunci