ANPI Cinisello Balsamo

PER NON DIMENTICARE
12 DICEMBRE 1969 – 12 DICEMBRE 2018

49° Anniversario della strage di Piazza Fontana

Rendiamo il doveroso tributo di memoria alle vittime, ai feriti ed ai familiari, ma anche riflettiamo su una vicenda che presenta ancora troppi lati oscuri.

Il 12 dicembre del 1969 una bomba ad alto potenziale e di chiara matrice neofascista esplodeva nella Banca Nazionale dell’Agricoltura di Milano provocando 17 morti e 84 feriti.

Fu l’inizio della strategia della tensione e il preludio alla stagione del terrorismo e dell’eversione in Italia. Nonostante numerosi processi e diverse sentenze, nonostante i colpevoli siano stati chiaramente individuati, per questa strage nessuno ha pagato.

A 49 anni dalla strage, il Comitato Permanente Antifascista contro il terrorismo e per la difesa dell’ordine repubblicano, d’intesa con i Familiari delle Vittime, promuove una manifestazione non solo per rendere il doveroso tributo di memoria ai caduti, ai feriti ed ai familiari, ma anche per riflettere su una vicenda che presenta ancora troppi lati oscuri, anche per ciò che attiene al ruolo svolto da apparati deviati dello Stato.

Vogliamo verità e giustizia, vogliamo che si aprano tutti gli armadi e si svelino tutti i segreti, anche per essere certi che queste tragiche vicende non possano verificarsi mai più.

“L’ITALIA NELL’INCUBO DELL’APARTHEID GIURIDICO”

Il comunicato della Presidente nazionale ANPI, Carla Nespolo, a seguito dell’approvazione definitiva, con voto di fiducia, del decreto sicurezza e immigrazione

Con l’approvazione del decreto sicurezza si stravolge di fatto la Costituzione e l’Italia entra nell’incubo dell’apartheid giuridico. È davvero incredibile che sia accaduto un fatto simile, che sia stato sferrato un colpo così pesante al diritto di asilo, all’accoglienza, all’integrazione. A un modello che ha portato ricchezza e convivenza civile a quelle comunità che hanno avuto la responsabilità e il coraggio di sperimentarlo. Questa legge, oltretutto, non risolve affatto il problema del controllo dell’immigrazione clandestina, bensì l’aggrava – come stanno denunciando in queste ore non pochi Sindaci, anche del M5s – con un carico di lavoro per i Comuni insopportabile. Non si può restare inerti. Non ci si può rassegnare a questo declino, alle pratiche ignobili contro la vita e la dignità dei migranti cui dovremo assistere. Facciamo appello alle coscienze delle cittadine e dei cittadini: che l’indignazione sia permanente, che non manchi occasione di riempire piazze e strade per un’Italia autenticamente umana. Facciamo appello alle forze politiche democratiche: basta divisioni, discussioni stucchevoli, rese dei conti. È ora di una straordinaria assunzione di responsabilità. Di organizzare una resistenza civile e culturale larga, diffusa, unitaria. L’ANPI c’è e con lei tante associazioni che continuano nel loro quotidiano lavoro di stimolo sociale e costituzionale. L’umanità al potere! Adesso.

Carla Nespolo – Presidente nazionale ANPI

Roma, 29 novembre 2018

Domenica 2 dicembre 2018 – ore 12.30
PRANZO SOCIALE
presso il salone della Cooperativa Agricola di Balsamo in via Mariani, 11
Sarà presente IVANO TAJETTI, presidente dell’ANPI “BARONA” e componente del Comitato Provinciale.

prenotazioni entro e non oltre giovedì 29 novembre.
presso la segreteria della Cooperativa Agricola – martedì, giovedì e venerdì dalle ore 15:00 alle ore 17:00.
oppure
contattare Rosolino Quartieri al numero 347 5956581
Il tesseramento continua!
Ricordiamo inoltre che a partire delle ore 11:30, saremo presenti per condividere un gustoso aperitivo insieme a coloro che non potranno partecipare al pranzo ma verranno a tesserarsi.
Vi aspettiamo numerosi!

INAUGURAZIONE SEDE OPERATIVA A.N.P.I. VALLE CALEPIO VALLE CAVALLINA

Venerdì 30 novembre 2018 – ore 19:30

Via della Resistenza,14 Trescore Balneario (BG), INAUGURAZIONE SEDE OPERATIVA A.N.P.I. VALLE CALEPIO VALLE CAVALLINA

A seguire rinfresco con buffet

ore 20:45 PRESENTAZIONE DEL LIBRO di PAOLO BERIZZI “NAZITALIA” Viaggio in un Paese che si è riscoperto fascista.

DIALOGO CON L’AUTORE MAURO MAGISTRATI PRESIDENTE A.N.P.I. PROVINCIALE DI BERGAMO.

SALUTI INTRODUTTIVI: TIZIANO BELOTTI PRESIDENTE A.N.P.I. VALLE CALEPIO VALLE CAVALLINA.

Sabato 1 dicembre 2018 ore 10:00

IN COLLABORAZIONE CON ISREC BERGAMO IN OCCASIONE DEL 80° DALLA PROMULGAZIONE DELLE LEGGI RAZZIALI INAUGURAZIONE MOSTRA “1938: RAZZISTI PER LEGGE”

La mostra rimarrà aperta nelle giornate di sabato 1 dicembre, domenica 2 dicembre, sabato 8 dicembre e domenica 9 dicembre – dalle ore 10.00 alle ore 12.30 e dalle ore 14.30 alle ore 18.30.

Il Parlamento Europeo approva una risoluzione contro le organizzazioni neofasciste e neonaziste. Carla Nespolo: “Ora l’Italia si impegni seriamente”

Il testo del comunicato della Presidente nazionale ANPI

Abbiamo appreso con immensa soddisfazione dell’approvazione da parte del Parlamento Europeo di una risoluzione che chiede a tutti i Governi di mettere al bando le organizzazioni che si richiamano al fascismo e al nazismo.

Uno stimolo forte anche per il nostro Paese dove realtà come CasaPound (citata nel testo della risoluzione) possono, nelle piazze e nei social, incitare all’odio ed esaltare il “padre della Patria” Benito Mussolini senza una forte ed efficace azione di contrasto da parte delle Istituzioni competenti e in presenza, addirittura, della connivenza di alcuni ministri.

L’ANPI con questo ulteriore strumento di lotta continuerà a battersi affinché fascismo e razzismo non abbiano più cittadinanza in Italia, in Europa e nel mondo.

Carla Nespolo Presidente nazionale ANPI

Roma, 25 ottobre 2018

Risoluzione del Parlamento europeo del 25 ottobre 2018 sull’aumento della violenza neofascista in Europa (2018/2869(RSP))

Dall’Ufficio stampa del Parlamento europeo Il Parlamento chiede la messa al bando dei gruppi neofascisti e neonazisti nell’UE”

Annunci